Irma Testa rompe il silenzio sul suo coming out

In Sport by Roberto Cristiano

La campionessa di pugilato, Irma Testa, a Verissimo svela com’è il suo rapporto oggi con il padre e che cosa significa per lei la medaglia conquistata a Tokyo 2020

Irma Testa indossa, sul suo viso, la bellezza e la fierezza delle donne che, con orgoglio, hanno scelto. La storia di questa ragazza inizia a Torre Annunziata, non troppo distante da Napoli ma abbastanza per affacciarsi a metà tra il Golfo e la Penisola Sorrentina, dove è nata il 28 dicembre 1997 e vive ancora oggi, riconciliata con il suo passato, suo padre.

Sostenuta da una comunità che le ha offerto l’occasione di essere sé stessa, di essere Irma Testa. Con i suoi guantoni, i movimenti leggiadri che hanno ispirato il suo soprannome Butterfly e la volontà di rendere pubblico il suo orientamento sessuale. Un messaggio che ha veicolato con piena coscienza, forte del suo ruolo pubblico e nello sport, dove è ancora raro che atlete e atleti facciano coming out.

Irma Testa a Verissimo: “Vivo il mio orientamento sessuale con forza”