No Green pass: sospesi 40 portuali per sciopero in ottobre

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

Periodi di sospensione, senza paga, da uno a sette giorni per 40 lavoratori portuali, tra coloro che in ottobre hanno partecipato alle note proteste al Varco 4. Sono i provvedimenti presi dalle società Adriafer e Trieste Marine Terminal. Lo scrive il quotidiano Il Piccolo precisando che le due aziende in questione sono state, insieme con la Agenzia per il lavoro portuale (Alpt), quelle più penalizzate dalle contestazioni cominciate il 15 ottobre e proseguite nei giorni successivi. I provvedimenti di sospensione per piu’ giorni potranno essere applicati non necessariamente in modo consecutivi, per non gravare sullo stipendio, come previsto dalla legge. Dopo le proteste sono stati licenziati due operai della stessa Alpt e sono state emesse 93 lettere disciplinari spedite dalle aziende, cui i sindacati hanno risposto con una richiesta di ritiro. Sono infine pendenti esposti in Procura che Alpt, Adriafer e Trieste porto servizi hanno depositato per denunciare presunte false attestazioni di malattia da parte di decine di dipendenti, sulla base di certificati medici. Sul caso alcuni parlamentari vicini alle posizioni dei portuali hanno presentato un’interrogazione.