Permessi di soggiorno ‘facili’, 7 arresti e 210 indagati

In Cronaca by Alessandro Triolo

Dall’alba di stamattina oltre 400 agenti della guardia di finanza del nucleo di Prato sono impegnati nell’operazione “Easy permit” che ha evidenziato un giro di permessi di soggiorno falsi o irregolarmente concessi. L’inchiesta ha portato fino adesso all’esecuzione di 7 arresti e 210 persone indagate: 10 sono titolari/soci, 19 dipendenti di studi professionali mentre 181 sono gli individui di nazionalità cinese che hanno indebitamente fruito del rinnovo del permesso di soggiorno (52 imprenditori occulti, 46 prestanome e 83 lavoratori assunti da ditte fantasma). I reati contestati sono quelli di falsità ideologica in atti pubblici. Si calcola che l’evasione contributiva si aggiri intorno ai 7,6 milioni di euro.