Riforme e Sabino Cassese: ‘Sostengo proposta Presidenzialismo di FdI’

In Politica by Roberto Cristiano

Il giudice emerito della Corte costituzionale Sabino Cassese si è soffermato sulla necessità che gli italiani votino il presidente della Repubblica. C’è proposta di Fdi che è incardinata in commissione Affari costituzionali della Camera: la prima firma è di Giorgia Meloni.

«Se intendo sostenere la proposta di riforma costituzionale in senso presidenzialista presentata da Fratelli d’Italia? Direi certamente». È la risposta del professor Sabino Cassese, giudice emerito della Corte Costituzionale, alla domanda del direttore di Libero, Alessandro Sallusti, durante il dibattito ad Atreju 2021 sulle riforme in riferimento alla proposta di Giorgia Meloni e FdI.

Il professor Sabino Cassese ha accolto con favorevolezza la proposta di riforma presidenziale di Fratelli d’Italia: “Tutti temono la fatale degenerazione in regime autoritario personalistico”, ha premesso, citando Mortati. “Non è stato spiegato a sufficienza che i problemi presidenziali nascono per contrapporre il potere al potere. Con l’intento non di concentrare, ma di dividere il potere: pensate agli Stati Uniti.  Il presidenzialismo, al netto delle varie narrative vigenti, sarebbe dunque utile proprio alla separazione dei poteri. Sarebbe quindi importante “chiarire fino in fondo tutte le ragioni del sistema presidenziale”.

Il senatore Ignazio La Russa si è detto convinto che la maggioranza degli italiani voglia il presidenzialismo. L’ex ministro della Difesa ha anche rammentato come la destra abbia sempre sostenuto l’importanza del presidenzialismo fin dai tempi del Movimento sociale italiano: “Crediamo di più nel corpo elettorale”. “Noi vogliamo la Repubblica presidenziale perché siamo convinti, in specie in Italia, che quella è la forma istituzionale in grado di farci realizzare tutte quelle riforme che l’Italia da decenni attende inutilmente”.