‘Ndrangheta: Dia sequestra beni per 1,5 milioni di euro a imprenditore

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

La Direzione investigativa antimafia ha eseguito un decreto di sequestro di cinque società con i relativi compendi aziendali, sei beni immobili, due auto e numerosi rapporti bancari per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Bologna, nei confronti di un imprenditore attivo nel settore dell’edilizia in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e Liguria. Il Tribunale, a seguito delle indagini, con il contributo di alcuni collaboratori di giustizia, hanno ritenuto l’imprenditore come appartenente al sodalizio ‘ndranghetistico emiliano e pienamente partecipe dell’attività criminosa. L’imprenditore è ritenuto soggetto con pericolosità sociale di tipo “qualificato”.