Dl Malattia e Bonandini: ‘Tutelare i professionisti iscritti agli Albi’

In Economia by Roberto Cristiano

“Tutelare soltanto il ‘diritto alla salute’ dei professionisti iscritti a un Albo professionale, come sancito nel Dl Malattia recentemente approvato, è corretto e opportuno. Lo è perché gli Albi sono una garanzia per tutti, professionisti e clienti, e chi si pone fuori da questo mondo non può godere dalle protezioni che il legislatore ha stabilito. E poco importa se si rientra nelle categorie elencate nella legge del 2013 sulle professioni non riconosciute perché, nella realtà dei fatti, indossare il cappello di professionista non iscritto ad Albo professionale significa non sottostare a tutti gli onerosi obblighi cui invece sono tenuti gli iscritti. E ledere, dunque, la concorrenza”. Lo afferma Alessandro Bonandini, vicepresidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili.