Italia-Francia. Battelli: insieme per rafforzare Ue nel mondo

In Politica by Roberto Cristiano

“Italia e Francia sono legate da una speciale amicizia sancita dal Trattato bilaterale per una cooperazione rafforzata, dalla sigla di un Protocollo di collaborazione tra l’Assemblée Nationale e la Camera dei Deputati, oltre che da un intenso dialogo a livello di Commissioni
permanenti, penso al noto formato del ‘Triangolo di Montecitorio’ insieme alla Germania. Questo legame è tanto più forte oggi che la Francia è entrata nel semestre di presidenza del Consiglio dell’Unione europea”. Lo ha detto il presidente della Commissione per le Politiche dell’Ue alla Camera introducendo l’audizione dell’ambasciatore di Francia, Christian Masset, sulle priorità del semestre di presidenza francese del Consiglio dell’Unione europea.

“Condivido quanto espresso dal Presidente Macron che, nel riassumere in una frase gli obiettivi della presidenza, ha affermato che ‘dobbiamo passare da un’Europa di cooperazione all’interno dei nostri confini a un’Europa potente nel mondo, pienamente sovrana, libera di fare le sue scelte e padrona del proprio destino’.

“Concludo dicendo che l’andamento della pandemia ha, di fatto, rallentato i lavori della Conferenza sul futuro dell’Europa, la cui conclusione è prevista celebrarsi sotto presidenza francese. Al di là della tempistica, resta cruciale ai fini del dibattito sul futuro dell’Europa un’enfasi sul ruolo dell’UE sul terreno della promozione di un ordine internazionale ed europeo fondato sullo Stato di diritto, sui diritti e sulle libertà fondamentali. E’ una delle lezioni che ci lascia il compianto David Sassoli, il Presidente del Parlamento prematuramente scomparso” ha concluso Battelli.