Covid, da oggi Green pass obbligatorio per parrucchieri e centri estetici

In Cronaca by Eugenio Bernardo

Entra in vigore da oggi l’obbligo del green pass base per andare da parrucchieri, barbieri e nei centri estetici. Fino al 31 marzo, dunque, per accedere ai servizi alla persona servirà il certificato verde ottenuto anche solo con il tampone. La misura vale anche per i colloqui con detenuti in carcere.  Nelle prossime ore è atteso il dpcm con l’elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione verde anti-Covid. Tra le attività cui si potrà accedere senza il certificato verde dovrebbero essere inclusi alimentari, farmacie, ottici, negozi per acquistare legna o pellet per il riscaldamento, ed uffici postali, ma solo per ritirare la pensione. Lo stesso per le attività all’aperto come benzinai, mercati, edicole. Il pass servirà invece per comprare le sigarette dal tabaccaio. Le verifiche che l’accesso a queste attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni sono a carico dei “relativi titolari, gestori o responsabili”. Sanzioni da 400 a mille euro per i trasgressori

Dall1 febbraio saranno interessati pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, “fatti salvi quelli necessari per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona”.