Conte: “Su proposte Centrodestra valuteremo, Draghi resti premier” 

In Politica by Eugenio Bernardo

“Sulle proposte del Centrodestra ci riserviamo di fare una valutazione ma che nessuno vanti un diritto prelazione a eleggere capo dello Stato”. Sono le parole del presidente del M5s, Giuseppe Conte rilasciate davanti a Montecitorio. “Il M5s non da patenti di legittimità a nessuna forza politica. Sono i cittadini che attribuiscono queste patenti, quindi il Centrodestra ha il dovere e diritto di presentare proposte”. Anche l’ex premier non sembra sposare la causa dell’attuale presidente del consiglio quale candidato unitario al Quirinale. “Difendere Draghi? Il mio ruolo non è difendere il destino dei singoli ma difendere l’interesse nazionale, dei cittadini. Abbiamo affidato al timoniere una nave che è ancora in difficoltà ma non ci sono le condizioni per cambiare e il timoniere non può lasciare”. Dunque per Draghi porte chiuse al Colle perché, è il discorso del pentastellato, bisogna “garantire il quadro politico”.

“Noi vorrei che solo noi vedessimo il caro bollette, solo M5s vedesse e si rende conto delle difficoltà dell’emergenza, del picco dei contatti. Non credo che solo M5s si renda conto che adesso viene il bello per la messa a terra del Pnrr, adesso viene il bello per quanto riguarda la revisione del patto di stabilita’ e crescita”. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, conversando con i giornalisti. “Tutti questi segnali ci dicono che dobbiamo affrontare serenamente questo passaggio della scelta del nuovo presidente della Repubblica, cercando di contemperare la stabilità dell’attuale quadro politico e istituzionale e nello stesso garantire agli italiani un presidente di cui tutti possano essere orgogliosi”, ha aggiunto.