Mahmood e Blanco con “Brividi”

In Musica by Roberto Cristiano

I due artisti parlano in esclusiva a DiLei delle emozioni che il palco dell’Ariston gli sta regalando e spiegano il significato del loro brano.

Da una parte, uno dei maggiori e più originali esponenti del cantautorato urban-pop italiano, che ha totalizzato solo in Italia 12 dischi di platino e 9 dischi d’oro. Dall’altra, una tra le voci più dirompenti del panorama nazionale e rivelazione musicale del 2021, con i suoi 28 dischi di platino e 1 miliardo di streaming, collezionati in meno di un anno.

Stiamo parlando di Mahmood e Blanco, che quest’anno hanno deciso di presentarsi assieme al Festival di Sanremo, con un brano che assume la forma di una ballad romantica impreziosita da pianoforte e archi, che ne richiamano l’arrangiamento da orchestra. Allo stesso tempo “Brividi” – questo il titolo del brano con cui concorrono – ha un sapore moderno in cui le voci e gli sguardi dei due artisti, nonostante i 10 anni di differenza, si intrecciano in perfetta armonia raccontare come la paura di essere inadeguati appartenga – in fondo – un po’ a tutte le generazioni.