Covid. Speranza: Numeri positivi, il green pass non sarà eliminato

In Cronaca by Eugenio Bernardo

Le speranze di intravedere la luce alla fine del tunnel diventano sempre più alte ma è ancora troppo presto per abbassare la guardia. “I numeri sembrano segnalare una tendenza nuova, anche se è ancora importante restare con i piedi per terra”, è l’auspicio del ministro della Salute, Roberto Speranza, avanzato durante la trasmissione e-Venti, su Sky TG24. Il calo dei positivi da covid registrato nell’ultima settimana fa ben sperare anche se “le mascherine continueranno a essere le nostre compagne di viaggio ancora per una fase significativa”. Il ministro ha, inoltre, evidenziato come la crescita economica sia strettamente collegata alla “prudenza” di questi ultimi mesi e vada collegata ad un graduale ritorno alla normalità per il Paese. “La prospettiva di un Pil sopra il 6% è prima di tutto merito della campagna di vaccinazione e del nostro Servizio sanitario nazionale. Essere più solidi dal punto di vista sanitario significa essere più forti nella ripartenza”. 

“Stiamo riuscendo a piegare la curva epidemica senza restrizioni e senza misure particolarmente invasive” anche grazie al Green pass, che “ci ha messo nelle condizioni di evitare chiusure generalizzate come invece hanno fatto altri Pesi europei”. Sull’eliminazione di questo strumento, almeno per ora, nessuna previsione. “Oggi questi strumenti sono essenziali, siamo ancora dentro la pandemia, bisognerà leggere l’evoluzione della pandemia passo dopo passo”. Stesso discorso per la possibile proroga dello stato d’emergenza, che scade il 31 marzo: “Valuteremo con la massima attenzione, sulla base dei dati dei prossimi giorni”.