Ucraina, Scholz: “Risposta alla Russia unita e decisiva in caso di invasione”

In Mondo by Luca Teolato

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz è negli Stati Uniti per la sua prima visita a Washington da quando è entrato in carica l’8 dicembre e lunedì incontrerà il presidente Biden alla Casa Bianca. Il governo di Scholz sta affrontando critiche per non aver fatto abbastanza per sostenere l’Ucraina e scoraggiare il presidente russo Vladimir Putin. “Stiamo cooperando con i nostri alleati nella Nato e con gli Stati Uniti, sulla questione di come reagire a questa minaccia per l’Ucraina che proviene dalla Russia. La nostra risposta rigorosa è che stiamo lavorando molto duramente per uscire da questa situazione. Essere un partner nella Nato e nell’Ue e fare il nostro lavoro è, credo, la migliore per risolvere la crisi”, ha dichiarato Scholz al Washington Post. “Sosterremo l’Ucraina, lotteremo intensamente per il transito del gas attraverso l’Ucraina e saremo molto forti se questo transito di gas sarà messo in pericolo”, ha quindi ribadito il leader tedesco. “Abbiamo lavorato duramente per inviare un messaggio chiaro alla Russia che pagherebbe un prezzo elevato se dovessero intervenire in Ucraina”, ha ammonito.