Car Roma: “Blocco tir, nessun prodotto arrivato da Sicilia e Puglia”

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

Nessun prodotto agroalimentare proveniente dalla Sicilia e dalla Puglia, regioni di riferimento per il settore agroalimentare, è arrivato oggi al Centro Agroalimentare Roma, il più grande mercato d’Italia. Gli italiani avranno a disposizione prodotti in arrivo dalla Spagna, che però non sono sufficienti a soddisfare l’intera domanda e porteranno comunque ad un ulteriore incremento dei costi. Questo il preoccupante scenario che si sta delineando a causa dello sciopero degli autotrasportatori e del conseguente blocco della circolazione dei tir, che già nelle prossime ore rischia di paralizzare l’intero comparto agroalimentare italiano. “Abbiamo disponibilità di prodotti locali, la cui distribuzione non è stata impattata dallo sciopero – spiega Fabio Massimo Pallottini, direttore generale del Centro Agroalimentare Roma – la situazione che abbiamo davanti rischia di far saltare le logiche dell’intera filiera agroalimentare. Gli agricoltori dovranno continuare a raccogliere i prodotti nei prossimi giorni, anche se non riusciranno a distribuirli. Allo stesso tempo la merce già raccolta e rimasta bloccata per lo sciopero, sarà destinata solamente ai mercati vicini e non alla GDO”. Nonostante in questo periodo i Mercati non registrino un’alta domanda dei prodotti agroalimentare, i consumatori dovranno rinunciare ai prodotti italiani che arrivano dal Sud dell’Italia come ad esempio l’arancia.