Guerra Ucraina-Russia, bombardamenti su Lutsk e Dnipro: colpito anche un asilo

In Mondo by Eugenio Bernardo

Continuano gli attacchi russi sulle città ucraine. La diplomazia non ferma le bombe. Diverse esplosioni sono state segnalate a Lutsk, nel nord-ovest dell’Ucraina, a soli 100 km dalla Polonia. Stesso scenario a Dnipro, una città sul fiume Dnepr situata nella parte centro orientale del Paese, dove è stato colpito anche un asilo e, almeno per ora, una persona è rimasta uccisa. Esplosioni di missili e di cannonate anche a Ivano-Frankovsk. La conferma arriva via twitter dal consigliere della presidenza ucraina, Mykhailo Podolyak, che sottolinea anche come tre grandi esplosioni sono state segnalate nella città occidentale di Ivano-Frankivsk. “Anche Dnipro è sotto attacco. La guerra distruttiva della Russia contro i civili e le grandi città continua”. A Lutsk almeno due militari sarebbero rimasti uccisi e altri sei feriti: quattro missili, inoltre, avrebbero colpito l’aeroporto militare della città. Chernihiv, nel nord dell’Ucraina, è rimasta senza acqua dopo e nei raid russi è stato distrutto anche lo stadio.