‘Ndrangheta: Roma, sequestrati beni a 2 persone vicine a clan

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

Un sequestro di beni ai fini di confisca è stato eseguito dai poliziotti della Questura, su disposizione del Tribunale di Roma – Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti di 2 persone vicine alla ‘Ndrangheta e in particolare legate alla famiglia Piromalli di Gioia Tauro. Il provvedimento è scattato, ai sensi della normativa antimafia, su proposta del Questore. Si tratta di C. A., di anni 61, esponente della cosca calabrese Mammoliti di Castellace di Oppido Mamertina, già coinvolto in episodi di bancarotta fraudolenta; e di F. G., usuraio di 70 anni, personaggio legato in anni passati a Luciano Merluzzi, commercialista del cassiere di “Cosa Nostra”, Pippo Calò e appartenenti alla “Banda della Magliana” e alla “Camorra”.