Zelensky: ‘Mosca vuole altri Paesi, arrivate armi a Kiev’

In Mondo by Eugenio Bernardo

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo discorso notturno, ha affermato che l’invasione dell’Ucraina “è solo l’inizio” e che Mosca vuole conquistare altri paesi per allargare i confini della Russia. “Tutti i Paesi che, come noi, credono nella vittoria della vita sulla morte, devono combattere al nostro fianco, devono aiutarci perché noi siamo in prima linea. E dopo, a chi toccherà?”, ha dichiarato Zelensky. Il presidente ha detto che gli alleati occidentali hanno finalmente iniziato a rifornire Kiev con le armi di cui ha davvero bisogno. “Siamo stati ascoltati finalmente” e l’Ucraina sta ricevendo “esattamente quello che abbiamo chiesto”, ha detto Zelensky in un discorso video. 

Zensky, è convinto che l’intenzione russa di creare un corridoio terrestre nel Sud dell’Ucraina sia di fatto una strada che Mosca vuole aprirsi verso la Transnistria, l’enclave separatista in Moldavia. “Uno degli obiettivi dell’esercito Russo è stabilire il controllo pieno sul Donbass e l’Ucraina meridionale: questo garantirà un corridoio terrestre verso la Crimea” e “un’altra strada verso la Transnistria”, ha detto in un discorso in serata.