Bianchi: Mascherine alla maturità per sicurezza di tutti

In Politica by Eugenio Bernardo

“Quando a settembre abbiamo deciso di aprire le scuole in presenza abbiamo fatto un patto: garantire la sicurezza di tutti. La mascherina è il simbolo di questo patto di vicinanza. Si metta l’accento sul fatto che stiamo dando gli esami in maniera regolare, non che abbiamo la mascherina”. Lo dice il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi a Sky TG24 sulla regola che dispone l’uso delle mascherine anti Covid-19 durante gli esami di maturità. Il responsabile dell’Istruzione ha voluto “ringraziare le ragazzi e i ragazzi, il personale della scuola” per l’anno scolastico che si sta chiudendo in questi giorni in tutta Italia. “Tutto sommato chiudiamo un anno difficile ma abbiamo fatto bene a tornare in presenza a scuola, abbiamo avuto difficoltà ma ho visto che c’è stato tanto entusiasmo. Chiudiamo con serenità un anno difficile che ci ha portato però tante soddisfazioni. Bene abbiamo fatto tutti a voler tornare a  scuola”.

Dubbi, però,restano sulla possibilità che gli studenti italiani possano indossare le mascherine anti Covid-19 anche all’apertura del prossimo anno scolastico. “Le mascherine sono simbolo dello sforzo collettivo che il Paese ha fatto. In due anni siamo riusciti a vaccinare quasi la totalità della popolazione. Andiamo avanti con attenzione per la vita di tutti, e nella vita di tutti c’è anche l’attenzione per la sicurezza degli altri. È questo il tema”, dice Bianchi, riconoscendo che il dibattito sull’utilizzo delle mascherine nell’opinione pubblica rappresenta più che altro la volontà di tornare alla normalità pre-pandemia. Sul punto, Bianchi dice che non si tornerà più alla situazione che avevamo prima del 2020. O meglio, sottolinea il ministro, “ci sarà una nuova normalità, una nuova vita collettiva di cui la scuola deve essere il centro”.