Ucraina, Biden: “Zelensky non voleva ascoltare previsione d’invasione russa”

In Mondo by Luca Teolato

“Niente del genere era accaduto dalla Seconda guerra mondiale. So che molte persone pensavano che io stessi esagerando, ma sapevo che avevamo informazioni per sostenere che lui”, il presidente russo Vladimir Putin, “sarebbe entrato, oltre il confine” dell’Ucraina: “non c’era dubbio, ma Zelensky non voleva ascoltare”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, parlando a un evento di raccolta fondi democratico a Los Angeles. Secondo Biden, l’omologo ucraino infatti “non voleva ascoltare” quando l’intelligence Usa riferiva di aver raccolto informazioni sul fatto che la Russia si stava preparando a invadere il Paese. Le truppe di Mosca sono entrate nei confini ucraini il 24 febbraio. Zelensky, nelle settimane precedenti, si era irritato apertamente, quando l’amministrazione Biden aveva ripetuto gli avvertimenti sulla probabile invasione. Al tempo, il presidente ucraino si era mostrato preoccupato che gli annunci sulla guerra danneggiassero la fragile economia del Paese.