Draghi a Irpin. “Tutto questo deve essere conosciuto. Il mondo dalla vostra parte”. Video 

In Mondo by Eugenio Bernardo

Mario Draghi, Olaf Scholz ed Emmanuel Macron dopo aver visitato Kiev per la loro prima visita in Ucraina dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio si sono trasferiti ad Irpin. Nella città il presidente del consiglio italiano è stato ricevuto dal sindaco di Irpin Oleh Bondar e dal capo dell’amministrazione regionale militare di Kiev Oleksiy Kuleba e, con Macron e Scholz, ha fatto il giro di un isolato di palazzi anneriti dalle bombe e dalle fiamme. “Avete il mondo dalla vostra parte”. “Questo è un luogo di distruzione ma anche di speranza. Molto di ciò che mi hanno detto riguarda il futuro e la ricostruzione. E’ un popolo che è stato riunito dalla guerra, che può fare cose che forse non avrebbe potuto fare prima della guerra”, dice Mario Draghi a margine della visita a Irpin. Qui i russi “hanno distrutto gli asili e i giardini di infanzia. Sarà ricostruito tutto. Gli ucraini hanno già iniziato. Sono già a uno stadio molto avanzato di valutazione”, spiega il premier italiano. E poi non esclude la possibilità di un piano Marshall per la ricostruzione dell’Ucraina.