Speranza: Non cambiano regole anti-Covid, serve cautela

In Cronaca, Salute by Eugenio Bernardo

Le regole per contrastare questa nuova avanzata del Covid non cambiano ma serve cautela. Lo dice il ministro della Salute Roberto Speranza rispondendo sull’ipotesi di nuove regole per frenare la nuova ondata di Covid, a margine del convegno ‘La sanità della polizia di Stato 3.0’. “Non ci sono cambiamenti di natura formale nelle regole ma c’è una richiesta di cautela: se si sta in un posto dove ci sono tante persone è importante prendere precauzioni”. Secondo il ministro quella che si sta vivendo “è una fase diversa, abbiamo anticorpi monoclonali, antivirali, una protezione larga con i vaccini e quindi siamo in una condizione diversa rispetto al passato ma il covid è ancora una sfida di oggi e quindi non dobbiamo abbassare la guardia. In ogni situazione dove può esserci il rischio di contagio è importante avere la mascherina”. “Credo che in queste giornate in cui il numero dei casi è piuttosto elevato bisogna avere più precauzione e più prudenza, questo lo chiediamo a tutti e in modo particolare nei luoghi al chiuso resta raccomandata la mascherina e i più fragili possono fare la quarta dose. Già oggi le persone con più di 80 anni e quelle che vivono nelle Rsa possono fare il richiamo. Non aspettate settembre ma fate subito la dose di richiamo”, l’appello del ministro. “Noi abbiamo sempre seguito le indicazioni delle autorità scientifiche in modo particolare di Ema ed Ecdc. C’è confronto proprio in queste ore e valuteremo come adeguare l’utilizzo dei vaccini”, ha concluso Speranza.