Covid. Vaccino agli over 60: le regole e tempi somministrazione

In Cronaca, Salute by Eugenio Bernardo

Si riparte con la quarta dose del vaccino anti-Covid per gli over 60. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dato il via libera dopo la raccomandazione dell’Ecdc e dell’Ema e il via libera dell’Aifa.  E’ stata inviata la tutte le regioni la circolare con le indicazioni sull’estensione della platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo (second booster). La seconda dose di richiamo può essere somministrata a tutte le persone tra i 60 e i 79 anni ed è raccomandata alle persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti. Prima della circolare del ministero, la quarta dose era prevista solo per le persone con più di 80 anni o con particolari problemi di salute, perché più a rischio di sviluppare forme gravi di COVID-19. Comunque dal dicastero guidato da Speranza viene ribadita la priorità di mettere in massima protezione tutti i soggetti che non hanno ancora ricevuto fino ad oggi nessuna dose di vaccino.

Per poter ricevere il secondo richiamo devono essere trascorsi almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo). La data di vaccinazione può essere recuperata consultando il proprio Green Pass o il proprio fascicolo sanitario elettronico. Anche chi ha avuto le tre dosi e poi ha preso il virus può vaccinarsi con la quarta ma solo dopo quattro mesi dall’ultimo dall’infezione.