Cingolani: Da ottobre termosifoni giù di 1 grado a casa e in uffici pubblici

In Economia, Politica by Eugenio Bernardo

E’ in arrivo una stretta sui riscaldamenti. Da ottobre i termosifoni saranno abbassati di un grado, da 20 si scende a 19, e dovranno essere tenuti accesi un’ora in meno al giorno. Una norma che investirà tutte le civili abitazioni e gli edifici pubblici. Sarebbe questa la linea illustrata dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, nel corso dell’informativa sul piano di risparmio del gas che ha tenuto durante il Cdm che si è svolto questa mattina a Palazzo Chigi. Le nuove misure sull’uso dei riscaldamenti saranno contenute in un decreto ministeriale che Cingolani firmerà nei prossimi giorni. Nel corso dell’informativa, da quanto trapela da Palazzo Chigi, il ministro non avrebbe fatto accenno a eventuali ricorsi allo smart working nel servizio pubblico o ad interventi sull’illuminazione delle vetrine dei negozi. E’ arrivata conferma che l’esecutivo guidato da Mario Draghi varerà la settimana prossima un nuovo decreto a sostegno di famiglie e imprese per frenare le bollette e la corsa dei prezzi.