Afghanistan: truppe statunitensi in arrivo a Kabul

In Mondo by Luca Teolato

I Talebani ormai sono alle porte di Kabul e le truppe statunitensi stanno arrivando nella capitale afghana per aiutare personale diplomatico e altri americani a lasciare il Paese. I talebani risultano ancora accampati a una cinquantina di chilometri, probabilmente in attesa del completamento delle evacuazioni dalle ambasciate. “Le conseguenze per i civili sono devastanti – sottolinea Il capo delle Nazioni Unite Antonio Guterres – la situazione sta andando fuori controllo”.

Finora infatti più di 250 mila persone sono state costrette a lasciare le loro case e molti di loro si sono concentrati a Kabul, nei parchi o in alloggi di fortuna. L’ambasciata degli Stati Uniti, riportano vari media internazionali, ha invitato il personale a distruggere ogni materiale sensibile presente nelle strutture, inclusi opuscoli e bandiere che potrebbero essere utilizzati per la propaganda. Anche il Regno Unito ha annunciato l’invio di 600 soldati per aiutare l’evacuazione dei cittadini britannici e dell’ex personale afghano. Come la Germania, manterrà aperta l’ambasciata con il personale al minimo. Danimarca e Norvegia stanno invece chiudendo del tutto le loro rappresentanze diplomatiche.