Mafia: condannato incassava fondi europei, sequestro a Partinico

In Cronaca, Giudiziaria, Italia by Luca Teolato

Ha intascato fondi europei pur essendo stato condannato per reati di Mafia. Sequestrati 47 mila euro a un uomo di Partinico, in provincia di Palermo. A fare luce sulla vicenda i finanzieri della locale Compagnia i quali hanno accertato che ha ottenuto le risorse erogate nell’ambito del Fondo europeo agricolo di garanzia e del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale per le campagne 2015, 2016 e 2017. Nonostante fosse stato condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso, aveva richiesto e ottenuto i contributi pubblici omettendo di dichiarare la condanna irrevocabile decretata dal Tribunale di Palermo, contravvenendo, quindi, ai divieti stabiliti.

Già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale – oltre a essere stato condannato in via definitiva per associazione mafiosa per aver ricoperto posizioni di vertice all’interno del mandamento mafioso di Partinico – risulta essere stato coinvolto in un traffico di sostanze stupefacenti, reati ambientali e per emissione di assegni a vuoto. La procura ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente delle somme di denaro percepite.