Cgil, Gualtieri: “No violenza, basta ambiguità su neofascismo”

In Politica by Luca Teolato

“Respingiamo questi atti inaccettabili di violenza e sopraffazione, l’attacco ad un sindacato è di una gravità inaudita. E’ bene che ci sia una reazione larga, forte, unitaria, di tutte le forze politiche a difesa della Costituzione, contro la violenza e il neofascismo”. E’ quanto dichiarato da Roberto Gualtieri, candidato sindaco di Roma del centrosinistra, a margine della sua partecipazione al presidio davanti la sede Cgil dopo l’assalto neofascista di ieri durante le manifestazioni no green pass. 

“Come ha detto Landini – ha aggiunto Gualtieri – al momento è importante che nel Paese si rafforzi la consapevolezza che la violenza e la sopraffazione sono inaccettabili. Mi aspetto una reazione molto severa dello Stato nei confronti degli autori di queste violenze. Ci sono uffici devastati con danni significativi, un atto deliberato e gravissimo”. A chi gli chiedeva un commento sulla assenza di Michetti al presidio, Gualtieri ha replicato: “Non voglio fare polemiche. Mi aspetto e spero che tutti siano uniti a difesa della democrazia, della Costituzione, dei valori del nostro Paese e che non ci siano ambiguità né furbizie nei confronti di frange violente per cui non si può avere nessuna forma di tolleranza. Spero ci sia chiarezza da parte di tutti”.