Open Arms. Processo a Palermo, Salvini: Sono tranquillo

In Cronaca, Giudiziaria by Eugenio Bernardo

Inizia oggi nell’aula bunker del carcere Pagliarelli di Palermo l’udienza del processo che vede imputato il leader della Lega Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona per aver impedito alla nave della Ong Open Arms di attraccare con 147 migranti soccorsi in mare. L’udienza, dedicata all’ammissione delle liste testi di accusa e difesa e alle produzioni documentali, si svolge davanti ai giudici della seconda sezione del tribunale. Un vero e proprio parterre de roi le persone citate a deporre dalla Procura: il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, l’ex premier Giuseppe Conte, l’ex vice premier Luigi Di Maio, e gli ex ministri ai Trasporti, Danilo Toninelli, e alla Difesa, Elisabetta Trenta. Alcune parti civili hanno indicato tra i testimoni anche l’attore Richard Gere, che nel 2019 salì a bordo della Open Arms mentre la nave attendeva l’autorizzazione all’attracco. Matteo Salvini sarà presente all’udienza e ribadisce con forza di “essere l’unico ministro in Europa che va a processo per aver fatto il proprio dovere. Spero che il processo non si trasformi in un festival del cinema”.