Immunità di gregge: si allontana l’obiettivo del 90% per fine ottobre

In Salute by Eugenio Bernardo

L’obiettivo di vaccinare il 90% della popolazione over 12, come indicato dal generale Figliuolo, potrebbe diventare di difficile realizzazione dopo una battuta d’arresto delle prime dosi. Dopo il recordo del 10 giugno quando si si è toccata quota 461.158 e si è continuato, per tutta l’estate, con un trend giornaliero intorno alle 100-130mila dosi spinta dall’obbligo del green pass, in questi giorni si sta scendendo a circa 20mila dosi giornaliere somministrate. Un dato, questo, che fa allontanare l’obiettivo immunità di gregge come indicato dal commissario all’Emergenza Francesco Figliuolo che continua a parlare dell’obiettivo 90% di vaccinati. Secondo Figliuolo la campagna vaccinale ha protetto fino ad oggi 46,5 milioni di italiani, cioè l’86% della popolazione over 12. Per raggiungere il 90% mancano oltre due milioni di persone. E il trend degli ultimi giorni non fa ben sperare. Secondo gli ultimi dati martedì sono state somministrate 21.300 prime dosi, lunedì 23.500 e domenica meno di 11mila. Poche rispetto ai mesi scorsi e se dovesse essere mantenuto questo trend per immunizzare i due milioni di persone rimaste, servirebbero almeno 100 giorni. L’obiettivo 90% potrebbe essere raggiunto solo a febbraio e quindi sfumerebbe la previsione di arrivare all’immunità di gregge a fine ottobre. E con la stagione invernale alle porte il rischio che le somministrazioni di vaccino possano diminuire ancora.