Caserta: scoperta fabbrica abusiva, 3 dipendenti percepivano Rdc

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

Un calzaturificio abusivo è stato scoperto dalla Guardia di Finanza a Cesa, comune in provincia di Caserta. Al lavoro sei dipendenti non regolarizzati, di cui tre percettori di Reddito di cittadinanza. L’azienda operava in assenza di autorizzazioni per l’emissione di fumi generati dalla lavorazione dei pellami e non era in regola con la normativa in materia di smaltimento dei rifiuti speciali prodotti. Il titolare è stato denunciato per gestione di rifiuti non autorizzata ed emissione non autorizzata di fumi in atmosfera.

Sequestrati l’intero opificio, di circa 300 mq, i numerosi macchinari impiegati per la fabbricazione delle scarpe ed una settantina di contenitori di colla e prodotti chimici rinvenuti. Oltre ai tre percettori di Rdc, un quarto operaio è risultato beneficiario dell’indennità di disoccupazione. L’autorità giudiziaria procederà nei loro confronti per la revoca dei benefici e al recupero delle somme percepite indebitamente.