Orient Express: tornerà a viaggiare in Italia dal 2023

In Società by Roberto Cristiano

Torna sui binari italiani lo storico treno di lusso simbolo degli anni Sessanta, la cui partenza ufficiale è prevista nel 2023. Ecco gli itinerari previsti

Scoprire e riscoprire le bellezze d’Italia attraverso un finestrino è la nuova tendenza del turismo slow, che ha portato alla valorizzazione di convogli storici e percorsi ferroviari del tutto dimenticati. Occasioni imperdibili per i passeggeri, che possono ammirare le bellezze naturali del Belpaese da un nuovo punto di vista calandosi, al contempo, in un’atmosfera d’altri tempi, quando l’alta velocità era ancora un miraggio futuristico.

Ad allungare la lista dei treni storici tornati a correre sui binari tocca ora all’Orient Express, approdato in Italia in una nuova veste, che esalta il modo di vivere all’italiana. Il leggendario treno di lusso, ribattezzato “La Dolce Vita” tiene fede al suo nome: ispirato agli anni Sessanta celebra, nel suo design, le eccellenze del made in Italy. Su tutte, quelle dei maestri dello stile italiano degli anni ’60 e ’80, che caratterizzano le 12 cabine Deluxe, le 18 suite, la Honor Suite e il ristorante. Un trionfo di ricercatezza e comfort, firmato dal milanese Dimorestudio, per chi non vuole negarsi alcun piacere in carrozza.

Orient Express Suite

La magica Suite

Il treno, nato dalla collaborazione tra Arsenale S.P.A., il Gruppo Accor e Trenitalia, darà il benvenuto ai suoi primi passeggeri nel 2023. Un primo viaggio inaugurale si è tenuto il 15 giugno, collegando Roma a Civitavecchia. Ma i numeri del progetto sono ambiziosi: cinque treni, 10 itinerari, 14 Regioni attraversate, 128 città toccate, 126mila chilometri in tutto.

Gli itinerari offriranno soggiorni da una a tre notti, con il pernotto in alberghi altrettanto esclusivi. I convogli attraverseranno le Alpi, il Piemonte e la Riviera Ligure, i borghi della Val D’Orcia e della Maremma Toscana, la Via Transiberiana e i Sassi di Matera, la Sicilia Occidentale e Orientale, la Sicilia Barocca, la Costa Lucana e Jonica e il Salento.

Sébastien Bazin, presidente e ceo di Accor S.A, ha così dichiarato: “La nostra partnership con Arsenale ha aperto nuovi orizzonti perfettamente in linea con la tradizione della filosofia Orient Express: migliorare costantemente e cercare nuove scoperte, sempre all’insegna del gusto e della raffinatezza”.

Anche il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha definito il Treno della Dolce Vita “un progetto perfetto che unisce le forze e coniuga tradizione e innovazione“.

Con panorami spettacolari e diverse culture regionali a fare da sfondo, l’esperienza dell’Orient Express in Italia sarà davvero indimenticabile.

Orient Express Suite Deluxe

La Suite Deluxe