Decreto Covid, le scuole ripartono il 10 gennaio

In Politica by Roberto Cristiano

Bisogna essere molto bravi in matematica per raccapezzarsi e capirci qualcosa. Quello che è certo, dopo il consiglio di ministri del 5 gennaio e il nuovo decreto del governo, è che le scuole riapriranno il 10 gennaio ed è quindi scongiurato il rinvio di 15 giorni chiesto dalle Regioni di fronte al trend dei contagi in aumento. Per il resto si procede in maniera più statistica che scientifica. Cambiano i criteri in base ai quali una classe sarà tenuta o meno alla quarantena in presenza di positivi: la buona notizia è che i parametri saranno un po’ meno restrittivi rispetto ai giorni prima delle vacanze. Ora le misure si adegueranno alla fascia di età: se nella scuola dell’infanzia sarà sufficiente un contagiato per far scattare il ritorno a casa per tutti, nelle scuole elementari ci vorranno due contagi per classe per determinare la Dad di dieci giorni; in presenza di un solo positivo le lezioni invece proseguiranno in presenza, con test per rilevare eventuali contagi tra i compagni di classe.