Elezioni Quirinale, 5 parlamentari non vaccinati non potranno votare

In Politica by Roberto Cristiano

L’elezione del Quirinale non solo, come è normale che sia, sta movimentando le strategie delle forze politiche in gioco e i rispettivi membri che ne fanno parte, ma anche il fronte dei parlamentari contrari al vaccino, i quali, secondo le regole del nuovo decreto emanato per arginare i contagi Covid, in aumento esponenziale, potrebbero vedersi negata la possibilità di votare.

A spiegare la situazione è stata Francesca Donato, presidente del ‘Progetto Eurexit’. La parlamentare europea indipendente ha fatto menzione alla possibile esclusione di alcuni elettori ‘confinati’ nelle isole.

“Dal 10 gennaio tra i siciliani e i sardi che saranno di fatto confinati in Sicilia ci saranno almeno cinque parlamentari che non potranno partecipare alle votazioni per il nuovo Presidente della Repubblica”, ha riferito Donato.

Tra chi rischia di non poter far valere il proprio peso alle urne per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica ci sarebbero “tre deputati sardi e cioè il leghista cagliaritano Guido De Martini e gli ex grillini Pino Cabras e Andrea Vallascas, a cui si aggiungono i deputati siciliani Michele Sodano e Simona Suriano, anche loro ex grillini”.

Secondo la parlamentare europea indipendente, da sempre critica nei confronti dell’introduzione del Green pass, si è innanzi “a un fatto eversivo, con parlamentari di fatto impediti per legge a svolgere il proprio mandato”.

“Questa è una situazione gravissima e senza precedenti, che configura un vero e proprio attentato alla Costituzione”, ha concluso la presidente del ‘Progetto Eurexit’.