Scala dei Turchi, presi i due vandali che hanno imbrattato il tratto di costa

In Cronaca by Alessandro Triolo

Identificati quest’oggi i responsabili del deturpamento con una sostanza rossa, nella notte fra venerdì e sabato, della Scala dei Turchi, famoso tratto di costa siciliano nei pressi di Realmonte in provincia di Agrigento. Uno dei due uomini sarebbe Domenico Quaranta, già noto alle forze dell’ordine per gli attentati terroristici alla Metropolitana di Milano nel 2002, quando piazzò due ordigni nei sotterranei della metro, e quello alla Valle dei Templi. Il complice, anche lui noto alle forze dell’ordine, sarebbe Francesco Geraci. Le indagini della Procura di Agrigento hanno individuato i due responsabili grazie ai filmati della videosorveglianza che hanno permesso di risalire alla targa del un furgone usato per trasportare la polvere di ossido di ferro, adoperata per macchiare di rosso la marna. Le successive indagini si sono concentrate sul luogo del possibile acquisto della sostanza ossidante che ha portato al ritrovamento di guanti sporchi della stessa polvere e altre prove in dei magazzini riconducibili ai due responsabili. I due individui sono stati deferiti alla Procura di Agrigento per quello che gli investigatori ritengono sia stato “un puro atto vandalico”. All’indomani dallo sfregio, operai del Comune di Realmonte insieme a volontari e cittadini hanno subito ripulito la Scala dei Turchi, oggi tornata al suo bianco splendore.