Caos scuole chiuse in Sicilia, i prefetti di Palermo e Trapani ai sindaci: illegittimo

In Cronaca by Alessandro Triolo

Intervengono tramite delle note i prefetti di Palermo, Giuseppe Forlani, e di Trapani, Filippina Cocuzza, nella decisione presa dai sindaci del Palermitano e del Trapanese di chiudere le scuole dallo scorso lunedì, nonostante siano state dichiarate gialle con l’ordinanza nazionale che prevede la sospensione della didattica solo in zona arancione o rossa. Infatti “nessun Comune della Provincia di Palermo – recita la nota di Giuseppe Forlani, prefetto di Palermo – risulta essere stato dichiarato zona rossa o arancione e dunque nella condizione di potere adottare provvedimenti di sospensione dell’attività scolastica”. “In ogni caso – aggiunge Forlani – serve il parere dell’Asp”. Sulla stessa linea di pensiero anche Filippina Cocuzza, prefetto di Trapani, provincia dove la chiusura è prevista addirittura fino al 21 gennaio. A Messina invece la decisione di Cateno De Luca sulla sospensione della didattica è stata revocata nei giorni scorsi dal Tar.