Ragazza scomparsa 10 anni fa ad Acireale, arrestato l’ex compagno della madre

In Cronaca by Alessandro Triolo

A dieci anni dalla scomparsa di Agata Scuso, giovane disabile sparita nel giugno del 2012 ad Acireale, provincia di Catania, i carabinieri hanno questa mattina arrestato Rosario Palermo, 60 anni, ex compagno della madre della ragazza, per i reati di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Secondo il quadro investigativo, l’uomo ai tempi avrebbe cercato di inquinare le prove e fornì un falso alibi quel giorno della scomparsa. Durante una recente intercettazione avvenuta nell’autovettura di Palermo si sente l’uomo che, da solo, esprime la preoccupazione che venga ritrovato il corpo di Agata Scuso in un casolare di Pachino, in provincia di Siracusa, permettendo così agli inquirenti di accertare che la ragazza sia stata prima strangolata, poi data alle fiamme per disfarsi del corpo. Di fondamentale importanza nella riapertura del caso è stata la trasmissione televisiva “Chi l’ha visto” andata in onda nel settembre del 2020 quando i servizi sul caso mostrano differenti e discordanti versioni sui fatti della madre e del suo ex compagno.