Omicidio Luca Attanasio in Congo, arrestati i presunti assassini dell’ambasciatore

In Mondo by Alessandro Triolo

Le autorità congolesi hanno tratto in arresto 6 uomini, accusati di essere gli esecutori materiali dell’agguato avvenuto il 22 febbraio del 2021presso il villaggio di Kibumba, vicino alla città di Goma, dove persero la vita l’ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, assieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e all’autista Mustapha Milambo. I media congolesi hanno trasmesso un video che mostra i presunti assalitori, consegnati al governatore militare del Nord Kivu, seduti a terra, ammanettati e circondati da svariati agenti armati. Da quanto ricostruito fino adesso dal comandante della polizia della provincia orientale del Paese, Aba Van Ang, gli uomini apparterrebbero a diverse bande criminali, dedite ai sequestri di persona. Obiettivo del gruppo era rapire l’ambasciatore per poi chiedere un milione di dollari per il suo riscatto ma nel fuggire Attanasio e la sua scorta furono uccisi. Mancherebbe all’appello l’ultimo membro della banda che, secondo la ricostruzione di Aba Van Ang, sarebbe il capo banda e anche colui che ha materialmente ucciso l’ambasciatore col suo fucile.