Usa, Senato affossa legge per difesa diritto di voto Biden

In Mondo by Luca Teolato

I senatori americani hanno inflitto una pesante frenata alla riforma elettorale portata avanti dal presidente Joe Biden con l’obiettivo di difendere il diritto di voto delle minoranze a 10 mesi dalle elezioni di midterm. I democratici al Senato stanno cercando di adottare la riforma per bloccare i tentativi di diversi stati repubblicani di condizionare il voto ma i senatori repubblicani hanno giocato una nuova carta e hanno privato i democratici della “supermaggioranza” di 60 voti richiesti per chiudere il dibattito e mettere ai voti il testo. I Democratici allora hanno paventato l’opzione detta “nucleare”, di passare con i soli voti della maggioranza, ma i moderati hanno bloccato la manovra. Il presidente americano si è detto “profondamente deluso” che il Senato “non sia riuscito a difendere la nostra democrazia” ma “non sono scoraggiato”, ha scritto si Twitter.