Tartaglia Arte: la mostra di Cao Fei a Roma

In Arte e Artisti by Roberto Cristiano

Il MAXXI di Roma accoglie la prima mostra personale di Cao Fei (Guangzhou, 1978) in Italia. Si tratta di una delle artiste cinesi più promettenti e tra le più visionarie in assoluto a livello globale. Cao Fei è cresciuta in un ambiente creativo e stimolante, il padre è uno scultore accademico, ed è stato Hou Hanru, direttore artistico del MAXXI, ad accorgersi del suo talento e a spingerla a perseverare nella carriera artistica: “Le sue opere sono spesso oltraggiose e stravaganti, ma allo stesso tempo romantiche e poetiche, con una forte componente di serietà e di critica, sempre accompagnate dall’ironia, dalla satira e, soprattutto, dall’umorismo”, ha affermato. I suoi strumenti espressivi sono il video ‒ seppur non si ritenga una regista, ammira Greenaway, Resnais e Fellini ‒ e il materiale emotivo, psicologico, antropologico di una civiltà che si avvia verso l’autodistruzione: “La Supernova è l’esplosione di una stella che aumenta la propria energia e luminosità fino alla sua stessa deflagrazione. Anche il nostro pianeta, travolto da un forsennato sviluppo, sembra destinato alla dissoluzione”, ha dichiarato la co-curatrice Monia Trombetta. Eppure lo sguardo di Cao Fei si posa sulla realtà senza amarezza e cinismo, toglie i veli che offuscano un giudizio obiettivo ma non traccia direttive serrate; le prospettive future portano ad alcuni sbocchi possibili, sta alle nuove generazioni capire dove andare a parare, se e come fermarsi o indugiare.