Siria, Israele ha colpito siti di lancio “missili terra-aria”

In Mondo by Luca Teolato

L’esercito israeliano ha annunciato oggi di avere preso di mira i siti di lancio di “missili terra-aria” in Siria, “compresi i radar siriani e le batterie antiaeree”, dopo il lancio di un missile da questo Paese verso lo Stato ebraico. “Le sirene sono suonate di recente a Umm Al-Fahm e nella regione della Samaria in seguito al lancio di un missile antiaereo dalla Siria, esploso a mezz’aria. Non sono state effettuate intercettazioni”, ha twittato l’esercito israeliano. I media statali siriani, da parte loro, hanno riferito che le difese aeree del Paese erano state attivate contro il fuoco israeliano “nelle vicinanze di Damasco”. Un soldato è stato ucciso e altri cinque sono rimasti feriti, oltre ai “danni materiali”, ha detto l’agenzia Sana. Gli attacchi aerei israeliani sono iniziati poco prima dell’1 ora locale e sono stati accompagnati all’1:10 da attacchi missilistici superficie-superficie “dal Golan occupato”, ha detto l’agenzia, citando una fonte militare. “Le nostre difese antiaeree hanno intercettato i missili del nemico e ne hanno abbattuti alcuni”, ha aggiunto la fonte.