Carta Acquisti per fare acquisti nei negozi alimentari, farmacie e pagare le bollette

In Economia by Roberto Cristiano

Carta Acquisti, il ministero dell’Economia ha aggiornato i requisiti relativi all’Isee per chiedere la card per fare acquisti nei negozi alimentari, farmacie e pagare le bollette

Sono stati aggiornati i requisiti relativi all’Isee necessario per richiedere la Carta Acquisti, la carta di pagamento elettronica, prepagata, ricaricabile e gratuita del valore di 40 euro mensili riservata ai cittadini che si trovano in condizioni di disagio economico.

La card può essere usata per fare acquisti presso supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie aderenti, per pagare le utenze per energia elettrica e gas, e usufruire di sconti presso punti vendita convenzionati.

Indice        

Carta Acquisti, cos’è

Carta Acquisti, quanto vale

Carta Acquisti, chi può richiederla

Carta Acquisti, come può essere utilizzata

Carta Acquisti, gli sconti nei negozi convenzionati

Carta Acquisti, come fare domanda

Come funziona il servizio ProntoSpesa

Carta Acquisti, cos’è

La Carta Acquisti è completamente gratuita, funziona come una normale carta di pagamento elettronica e, una volta ottenuta, viene periodicamente ricaricata dallo Stato senza ulteriori formalità o richieste. In breve:

è un supporto per effettuare i propri acquisti nei negozi alimentari, nelle farmacie e nelle parafarmacie abilitate al circuito Mastercard e per il pagamento delle bollette elettriche e di fornitura gas;

è completamente gratuita;

funziona come una normale carta di pagamento elettronica;

viene periodicamente ricaricata dallo Stato.

Carta Acquisti, quanto vale

Bimestralmente sulla carta vengono accreditati 80 euro (40 al mese) utilizzabili per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali. Gli enti territoriali possono deliberare l’accredito sulla carta di ulteriori somme e alcune aziende possono prevedere sconti particolari sulla fornitura di beni di pubblica utilità una somma di denaro che può essere utilizzata per la spesa alimentare negli esercizi convenzionati e per il pagamento delle bollette di gas e luce presso gli uffici postali, ma non può essere usata per prelevare denaro.

Carta Acquisti, chi può richiederla

La Carta Acquisti viene concessa agli anziani di età superiore o uguale ai 65 anni o ai bambini di età inferiore ai tre anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti:

essere di età non inferiore a 65 anni;