Covid, Agenas: “Occupazione intensive stabile al 12 per cento, nei reparti scende al 24 per cento”

In Cronaca, Italia by Luca Teolato

In Italia nelle ultime 24 ore l’occupazione delle terapie intensive da parte di pazienti con Covid-19 resta stabile al 12 per cento mentre nei reparti di area medica è scesa al 24 per cento (segnando una decrescita dell’1 per cento). E’ quanto emerge dal monitoraggio quotidiano dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), che registra un miglioramento in sei regioni e province autonome, ovvero in Campania (al 27 per cento), Lazio (29 per cento), Provincia autonoma di Bolzano (21 per cento), Provincia autonoma di Bolzano Trento (24 per cento) ,Sardegna (25 per cento), Veneto (16 per cento). Aumenta invece in cinque: Emilia Romagna (al 24 per cento), Liguria (33 per cento), Marche (30 per cento), Sicilia (35 per cento), Umbria (31 per cento). L’occupazione rimane stabile in Abruzzo (36 per cento), Basilicata (27 per cento), Calabria (31 per cento), Friuli Venezia Giulia (31 per cento), Lombardia (18 per cento), Molise (24 per cento), Piemonte (24 per cento), Puglia (25 per cento), Toscana (22 per cento), Valle d’Aosta (25 per cento).