Ucraina, Medvedev: “Sanzioni contro Russia sono segno di impotenza politica”

In Mondo by Luca Teolato

L’ex presidente della Russia Dmitry Medvedev, attuale vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, ha definito le sanzioni varate dall’Occidente un segno di “impotenza politica”. Medvedev ha aggiunto di non vedere problemi dall’esclusione di Mosca da alcune organizzazioni internazionali come il Consiglio d’Europa. Anzi, ha detto, “questa è una buona opportunità per ripristinare una serie di importanti istituzioni per prevenire crimini particolarmente gravi nel paese. Come la pena di morte per i criminali più pericolosi, che, tra l’altro, viene utilizzata attivamente negli Stati Uniti e in Cina”, ha affermato, secondo quanto riporta la Tass.