Dubbi su nuovi negoziati, Zelensky: “Putin vuole cancellare Ucraina”

In Mondo by Luca Teolato

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato oggi che le forze di Kiev hanno ucciso quasi 6.000 militari russi in sei giorni di guerra ed ha ammonito Mosca sul fatto che “non può vincere con le bombe e i missili”. Zelensky ha pubblicato un messaggio sul suo canale Telegram, invitando gli ebrei di tutto il mondo a “non rimanere in silenzio”, dopo l’attacco missilistico al memoriale dell’Olocausto di Babyn Yar a Kiev. La Russia, ha detto, sta cercando di “cancellare” l’Ucraina e la sua storia. “Hanno l’ordine di cancellare la nostra storia, cancellare il nostro paese, cancellare tutti noi”, ha commentato, mentre prosegue l’offensiva dei russi in tutto il Paese. Bombardamenti e violenti combattimenti proseguono a Kharkiv e Kherson, che sarebbe stata conquistata dalle truppe russe. Da questa mattina risuonano ripetutamente le sirene di allarme aereo nella capitale. Intanto resta l’incertezza per il secondo round di colloqui tra le parti al confine tra Bielorussia e Polonia, previsto per oggi, che potrebbe saltare o essere comunque rinviato. Fonti confermano a Ria Novosti che la delegazione Ucraina non è per ora arrivata sul luogo previsto e assicurano che “le trattative si terranno, forse in serata”.