Guerra in Ucraina: Russia ed Usa vicine alla rottura le relazioni diplomatiche

In Mondo by Eugenio Bernardo

Russia e Stati Uniti d’America rischiano di ritornare agli anni della guerra fredda. Le relazioni diplomatiche tra i due Stati sono “sull’orla della rottura”. Secondo Mosca le parole del presidente americano Joe Biden nei confronti di Vladimir Putin, definito un ‘criminale di guerra’, sono “inaccettabili”. Il ministero degli Esteri russo, secondo quanto riporta l’agenzia Ria Novosti, rifererisce che oggi è stata consegnata una nota di protesta all’ambasciatore degli Stati Uniti a Mosca, John Sullivan. “Tali dichiarazioni del presidente americano, indegne di uno statista di così alto rango, hanno messo le relazioni russo-americane sull’orlo della rottura”, spiegano dal ministero. Il capo della diplomazia americana a Mosca, convocato al ministero, è stato avvertito del fatto che le ostilità contro la Russia sarebbero state “risolutamente e fermamente respinte”. Inoltre, all’ambasciatore è stato chiesto di “garantire condizioni di lavoro normali per le missioni diplomatiche russe negli Stati Uniti”.

Durante l’incontro al ministero degli Affari Esteri russo, Sullivan, come si legge in un tweet dell’ambasciata americana a Mosca, “ha chiesto che il governo russo segua la legge internazionale e la fondamentale decenza umana permettendo l’accesso consolare a tutti i cittadini americani detenuti in Russia, anche quelli in custodia cautelare” ma questa richiesta “è stata costantemente e impropriamente negato per mesi: questo è completamente inaccettabile”.