Ucraina, Borrell: “Condanna atrocità Bucha, urgenti nuove sanzioni Ue”

In Mondo by Luca Teolato

L’Unione europea discuterà “urgentemente” nuove sanzioni contro la Russia, richieste in particolare da Francia e Germania, dopo la scoperta di un gran numero di corpi di civili nella regione di Kiev, in particolare a Bucha, ha indicato oggi l’Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Josep Borrell. L’Ue “condanna con la massima fermezza le atrocità riferite dalle forze armate russe in diverse città ucraine occupate, che ora sono state liberate”, ha aggiunto Borrell in un comunicato stampa. “Immagini inquietanti di un gran numero di morti e vittime civili, così come la distruzione delle infrastrutture civili mostrano il vero volto della brutale guerra di aggressione che la Russia sta conducendo contro l’Ucraina e il suo popolo”, ha spiegato Borrell. “I massacri nella città di Bucha e in altre città ucraine saranno iscritti nella lista delle atrocità commesse sul suolo europeo”, ha aggiunto, sottolineando che “le autorità russe sono responsabili di queste atrocità, commesse mentre avevano un controllo efficace della zona”. “Sono soggetti al diritto internazionale di occupazione”, ha chiarito, annunciando: “L’Ue continuerà a sostenere fermamente l’Ucraina e porterà avanti, con urgenza, i lavori per ulteriori sanzioni contro la Russia”.