Ucraina, attivista denuncia, 400 casi di stupro da parte di soldati russi

In Mondo by Luca Teolato

Sono diventati 400 i casi di violenza sessuale da parte di soldati russi, tra le vittime anche bambini. Lo ha rivelato l’attivista per i diritti civili Lyudmyla Denisova, secondo cui dopo aver fornito una linea diretta per segnalare episodi di violenza sessuale e per cercare assistenza psicologica, il suo ufficio ha ricevuto circa 400 denunce tra l’1 e il 14 aprile. Secondo il Kiev Independente, Denisova ha affermato che il numero di segnalazioni è in continua crescita.