Ucraina, Aiea: “Russia impedisce a nostri ispettori controllo sicurezza centrale Zaporizhzhia”

In Mondo by Luca Teolato

La Russia non permette l’accesso agli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Lo ha detto Rafael Marianno Grossi, direttore generale dell’Agenzia, durante un’audizione al Parlamento europeo di Bruxelles. “Ci sono una serie di attività di monitoraggio del materiale nucleare da fare in loco che i nostri ispettori dovrebbero svolgere a Zaporizhzhia, ma al momento sono impedite”, ha affermato. “Nelle scorse settimane abbiamo smentito le voci, provenienti anche da alti funzionari, che indicavano la possibilità che l’Ucraina potesse sviluppare armi nucleari. Abbiamo avuto la possibilità di fare ispezioni e confermarlo oggettivamente. La centrale adesso è sotto controllo russo e, se le ispezioni vengono vietate, non abbiamo la possibilità di smentire voci simili. La possibilità di affermazioni, accuse o dubbi su questi temi e in questa situazione rappresenta un vero pericolo e andrebbe preso molto seriamente”, ha aggiunto. “Sono in contatto permanente con gli esperti russi e con il governo russo. Ho detto loro che devono consentire ai nostri esperti di andare a Zaporizhzhia. Ho discusso di questo anche con il presidente ucraino Zelensky e ho proposto di essere io stesso a guidare una missione nella centrale per stabilire quale sia la situazione di sicurezza”, ha concluso.