Usa: ok Corte appello, Fbi userà documenti sequestrati a Trump

In Mondo by Luca Teolato

Una corte d’appello federale ha autorizzato il dipartimento Giustizia a continuare l’analisi dei documenti sequestrati l’8 agosto dall’Fbi nel resort di Donald Trump a Mar-a-Lago, Florida, tra i quali ci sono dossier classificati come ‘top secret’. Trump li aveva portati via dalla Casa Bianca senza averne diritto. Nelle 29 pagine della disposizione, con cui e’ stato accolto il ricorso dell’amministrazione Biden, e che segna un punto a favore per l’Fbi, la corte d’appello ha tolto il divieto che un giudice federale, nominato da Trump, aveva posto, bloccando di fatto l’indagine dell’Fbi e definito “errata” la decisione della corte distrettuale di nominare un giudice speciale, a cui affidare il compito di vagliare i documenti. La Corte d’appello federale era composta da tre giudici, due dei quali nominati da Trump e uno da Barack Obama.