Vaccino: Messico approva uso in emergenza del cubano Abdala

In Mondo by Luca Teolato

L’organismo di regolamentazione dei farmaci messicano ha autorizzato l’uso di emergenza del vaccino cubano Abdala contro il Covid-19. L’autorizzazione all’uso di emergenza è stata “ritenuta appropriata”, ha riferito in una nota la Commissione federale per la protezione dai rischi sanitari (Cofepris). Abdala diventa così il decimo biologico anticovid approvato da Cofepris per l’applicazione in Messico insieme a Pfizer-BioNTech, AstraZeneca, CanSino Biologics, Sputnik-V, Sinovac, Covaxin, Janssen, Moderna e Sinopharm. L’ente ha affermato che dopo aver raccolto il parere del proprio Comitato per le Nuove Molecole (Cmn) e presentato la richiesta di autorizzazione per l’uso d’urgenza, gli specialisti hanno analizzato i file, attestando che il vaccino soddisfa i requisiti necessari per essere approvato. Il governo federale messicano non ha ancora informato se intende acquisire questo farmaco. Al di fuori di Cuba, Abdala è stato approvato in Nicaragua, Vietnam e Venezuela. Quest’ultimo paese ha firmato un contratto di fornitura per 12 milioni di unità con l’isola. Il Messico, Paese di 126 milioni di abitanti, ha registrato 3,9 milioni di contagi e quasi 300.000 morti, secondo i dati ufficiali.