Dal 14 gennaio torna l’attualità con TI DEDICO UNA CANZONE, commedia dolce-amara di denuncia, patrocinata da ANMI

In Spettacolo by Roberto Cristiano

Dopo la spensieratezza delle Feste, tornano le risate per riflettere. Una commedia scanzonata eppure forte, autobiografica per l’autore e familiare per troppi, che per la sua intensità ha vinto NEXT2019. Istantanee di un quotidiano che potrebbe appartenere a ognuno, immortalate con passionalità partenopea. Una pièce-tributo, patrocinata da ANMIL-Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro e aderente al circuito Invito A teatro. In scena dal 14 al 30 gennaio.

Quale poteva essere, se non quella partenopea, l’unica tonalità all’altezza di esprimere, nel bene e nel male, tutta l’intensità di una commedia dolce-amara, divertente e struggente al tempo stesso? Quella Napoli commovente tratteggiata da Pino Daniele (Napule è mille culure/Napule è mille paure/Napule è a voce de’ criature/che saglie chianu chianu/e tu sai ca’ nun si sulo…) fa da sfondo alle vicende di uno spettacolo emozionante. Di più: toccante, soprattutto se si considera che è autobiografico.

E’ proprio vero: chi vivrà vedrà, ma chi vedrà la commedia capirà. Tante cose.   

TI DEDICO UNA CANZONE di Antonio Romano, diretto da Antonio Grosso, con Carlotta Ballarini, Antonello Pascale, Antonio Romano e Maria Scorza. Produzione La Bilancia.

Un titolo leggero, per una storia d’amore semplice ma intensa che si srotola con pur concreta spensieratezza in una Napoli popolare, che tanto dà e tanto prende. Una vita semplice ma serena, spesa tra casa e fabbrica, quella di Giuseppe. Una vita e una serenità destinate a essere stravolte. Un cuore colmo di speranza e di amore, oppresso da una notizia improvvisa, inattesa e maledetta. Come continuare a sorridere, a canticchiare, a scherzare nonostante tutto? Pensando agli affetti. A proteggere una moglie intrappolata nella routine quotidiana, ma ancora piena di sogni e un fratello sgangherato e nullafacente, ma pur sempre piezz ‘e core. A intercalare questo quadro familiare sguaiato e genuino, una vicina di casa invadente e pettegola. Giuseppe –ottimista, generoso e grato di natura- sarà mai pronto a rinunciare a tutto questo? La commedia è vincitrice di NEXT 2019.

Tutti gli eventi al Teatro Cinema Martinitt si svolgono nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza previste dai disciplinari anti-Covid. Sono richiesti Super Green Pass e mascherina Ffp2.

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.itwww.teatromartinitt.it.

Orari biglietteria: lunedì-sabato 10.30-21, domenica 14/21. Parcheggio interno gratuito.

Costi: 26 euro intero (over 65, 18 euro; under 26, 16 euro). Abbonamenti a partire da 70 euro.