Ucraina, Lapid: “Imperdonabili e vergognose dichiarazioni Lavrov”

In Mondo by Luca Teolato

Il ministro degli Esteri israeliano, Yair Lapid, ha definito “imperdonabile e vergognosa”, oltre che “un terribile errore storico” la dichiarazione fatta ieri dall’omologo russo, Sergey Lavrov, secondo cui “Hitler aveva sangue ebreo”. “Gli ebrei non si sono uccisi durante l’Olocausto. Il livello più basso di razzismo contro gli ebrei è accusare gli stessi ebrei di antisemitismo”, ha scritto Lapid su Twitter. Ieri, intervistato da Zona Bianca su Rete4, Lavrov ha detto che il fatto che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky “sia ebreo non nega che ci siano elementi nazisti nel suo Paese. Credo che anche Adolf Hitler avesse sangue ebreo”. Secondo quanto riportato dall’emittente israeliana Kan, l’ambasciatore russo in Israele è stato convocato al ministero degli Esteri israeliano.